NAPOLI-UDINESE 4-2, ANCORA UNA RIMONTA DEL NAPOLI CONTRO UNA UDINESE CHE HA GIOCATO UNA GRANDE PARTITA

Sorpresa a Crotone, inaspettatamente la Juve pareggia e il Napoli rimonta e vince in scioltezza portandosi a -4

E’ la decima sconfitta dell’Udinese, ma che bella Udinese quella di stasera! Nessuno si aspettava una prestazione così sorprendente, volitiva, tecnica e soprattutto fisica. Bravo Oddo! Vero è che la squadra bianconera (ahi…i colori) rischia la retrocessione, ma siamo sicuri che si salverà, sia per la prestazione di stasera, sia per i giocatori che ha: fisici, tecnici e soprattutto volitivi. Oddo l’aveva detto: “Giochiamoci la gara col Napoli perché non abbiamo nulla da perdere…e poi pensiamo al Crotone”. E così è stato. La squadra bianconera ha fatto il Napoli, pressing e tecnica hanno messo in difficoltà i partenopei che pure ha iniziato molto bene. Ma, chissà perché, il Napoli trova tutte squadre “insensibili” che danno tutto, anche troppo, e nessuna squadra si “scansa”, anzi, raddoppiano le forze.

Giocano Diawara al posto di Jorginho e Zielinsky al posto di Allan, e Tonelli al posto di Koulibaly squalificato, in attacco Milik dal primo minuto al posto di un Mertens bisognoso di rifiatare. Arbitra Calvarese, con lui il Napoli non ha mai perduto.

Il Napoli parte a razzo e mette subito in difficoltà la rete di Bizzarri, all’8’ e all’11’. La pressione è costante e anche Hamsik e Insigne mettono in pericolo la porta di Bizzarri, il quale, successivamente, è aiutato da Pezzella su un cross di Milik deviato da Samir, che per poco non mette Callejon in condizione di segnare.

Questo inizio fa ben sperare i tifosi, ma l’Udinese di Oddo non ha nessuna intenzione di fare da cuscinetto, anzi, cominciano a fare pressing e alzare la difesa e riescono a tenere lontano il Napoli da Bizzarri. I tifosi cominciano a domandarsi come mai la squadra  friulana si trovi a combattere per la retrocessione. Col trascorrere dei minuti l’Udinese prende sempre più fiducia, mettendo in difficoltà la difesa napoletana orfana di Koulibaly squalificato. E così, al 41’ va in vantaggio: cross di Zampano che Mario Rui devia leggermente mandando tutti fuori tempo, raccoglie Jankto, in leggero fuorigioco, che il VAR non vede, e da pochi passi dalla porta  batte Reina: 0-1.

Dopo appena sei minuti, al 6', Zielinski serve al limite Insigne, che da fuoriclasse qual è salta Nuytinck e con un preciso rasoterra infila Bizzarri. 1-1: L’udinese gioca bene e più passa il tempo, più prende fiducia e per poco non segna di nuovo con Jankto.

Il gol è solo rimandato e al 55' Ingelsson gela il San Paolo con una zampata dentro l'area: 1-2 per la squadra di Oddo. Entra Mertens al posto di un Hamsik un po’ sottotono.

Si passa 4-2-3-1. Sarri cambia due terzi del centrocampo (Zielinski e Diawara per Allan e Jorgeinho) e in attacco fa rifiatare Mertens lanciando dal 1' Milik.  

Sarri cambia e passa al 4-2-3-1 con Mertens per uno spento Hamsik. Il punto debole della squadra di Oddo sono i calci da fermo ed infatti, al 64’ Albiol vince il duello di testa con Nuytinck e pareggia facendo tirare un grosso sospiro di sollievo ai tifosi: 2-2. Nel frattempo la Juve si fa rimontare da una bella rovesciata di Simy del Crotone e questo da ancora più forza ai calciatori azzurri.

Esplode il San paolo quando Milik, su un tiro di Callejon respinto da Bizzarri, si trova la palla sui piedi e la deposita in rete per il 3-2 che porta il Napoli a -4 dalla Juventus. Al 75’ Tonelli, con un colpo di testa splendido mette fine alle velleità dell’Udinese.

Ma l’Udinese non si arrende e con Perica nel finale colpisce la traversa con Reina battuto. Tonelli ha giocato bene, ma Koulibaly è importante per questa difesa del Napoli che soffre i cross e i tiri da fermo. Con il pari della Juventus, il Napoli va a Torino a giocarsi lo scudetto. Sperando di trovare un arbitro all’altezza di Calvarese.

Rivincita di Insigne che ha mostrato al pubblico tutta la sua rivalsa, ma per la verità ha lasciato molto a desiderare non festeggiando alla fine con i compagni, rientrando subito negli spogliatoi.

Un 4 a tutti quei commentatori televisivi e opinionisti che attaccano in continuazione Sarri e la presidenza di ADL e lo stesso 4 va a quei pseudo tifosi che attaccano spesso il Presidente: non vogliono bene al Napoli.

NAPOLI-UDINESE 4-2
NAPOLI (4-3-3): Reina 6,5; Hysaj 6, Albiol 7, Tonelli 7, Mario Rui 6; Zielinski 7, Diawara 6, Hamsik 6 (12' st Mertens 6,5); Callejon 6,5 (37' st Rog sv), Milik 6,5 (28' st Allan 6), Insigne 7,5. 

A DISPOSIZIONE: Sepe, Rafael, Chiriches, Maggio, Milic, Jorginho, Ounas, Machach, Leandrinho. 

ALLENATORE: Sarri 7,5

UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri 6; Nuytinck 4, Danilo 5 (31' st De Paul 6), Samir 6; Zampano 6,5, Barak 6, Balic 6,5, Ingelsson 6,5, Pezzella 6 (24' st Ali Adnan 5,5); Jankto 7 (32' st Widmer 6); Perica 5,5.

A DISPOSIZIONE: Scuffet, Borsellini, Pontisso, Fofana, Caiazza, Maxi Lopez, Ndreu, Djoulou. 

ALLENATORE: Oddo 7

ARBITRO: Calvarese 7

CLASSIFICA DI SERIE A 

SQUADRA

PT

SQUADRA

PT

Juve

85

Bologna

38

Napoli

81

Genoa

38

Roma

64

Sassuolo

34

Lazio

64

Udinese

33

Inter

63

Cagliari

32

Milan

54

Chievo

31

Atalanta

52

Spal

29

Fiorentina

51

Crotone

28

Sampdoria

51

Verona

25

Torino

47

Benevento

14

AL CASTELLO MEDICEO DI OTTAVIANO SI TORNA AL TEMPO DEI MEDICI: "UN INVITO A PALAZZO"

Percorso teatrale a cura di Maria Novella Tarantino con Gianni Sallustro e con l’”Accademia Vesuviana del Teatro e del Cinema” ed il Comune di Ottavi...

PROVINCE, SEN. ANTONIO IANNONE (FDI): “SITUAZIONE DISASTROSA, NECESSITANO SUBITO RISORSE PER STRADE E SCUOLE. LA LEGGE DELRIO È STATA UN FALLIMENTO TOTALE”

SANITÀ STAGNANTE. PAOLINO: "CHE FINE HANNO FATTO LE PROMESSE DEL PRESIDENTE DE LUCA SULLA RIAPERTURA DEL PS DI SCAFATI'

Monica Paolino, Consigliere regionale della Campania, gruppo Forza Italia

SCAFATI, BIBLIOTECA FRANCESCO MORLICCHIO, SEZIONE RAGAZZI: VII EDIZIONE "PICCOLI GIURATI INCONTRANO..."

DE LUCA: “A MANCINO VIENE RESTITUITO L’ONORE E LA SERENITÀ”

IL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEI FORUM DEI GIOVANI DELLA PROVINCIA DI SALERNO ORGANIZZA UN INCONTRO A BRACIGLIANO (SA) IL 22 APRILE, ORE 17

POMPEI, SOSPESA L'ISOLA PEDONALE: IL DISPOSITIVO VERRA' RIPROPOSTO (CON ORARI DIVERSI) DOPO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO

Mezzostampa WebTv

+ Slide
- Slide
  • Parla con Noi - Puntata 0

  • Gomorroide il film-conferenza stampa al cinema Metropolitan

  • IL LIBRO: 28 GIORNI - STORIE DI MADRI di Francesca Cutino

  • DIARIO DI UNA FOOD WRITER...a cura di Francesca Cutino

  • Donne nel Sarno. Recupero della Panda Gialla

  • Calendario Mezzostampa 2013

  • 'Reality' di Garrone - I protagonisti al Modernissimo

  • MARCIA PER IL MAURO SCARLATO - 12 GIUGNO 2012

  • notte bianca a scafati.MP4

  • Con Mezzostampa ed Enrico Oro alla Notte Bianca di Scafati tutto può accadere....avi