ANGRI, PRESENTATO IL DOCUMENTARIO "LA PIU' BELLA STORIA": SUCCESSO DI PUBBLICO

letto 1819 volte
6-foto-2.jpg

Sala gremita ieri sera nel teatro della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista in via Maddalena Caputo ad Angri (Sa), dove l’associazione culturale DoriaArt in Progress ha presentato alla città il documentario “Angri, la più bella storia”.

La serata, condotta in modo impeccabile dalla giornalista Brigitte Esposito, ha visto la partecipazione delle istituzioni civili e religiose di Angri: il sindaco Cosimo Ferraioli e l’amministrazione comunale, Suor Lina Pantano, superiora provinciale della Congregazione delle Suore Battistine, don Antonio Mancuso, vicario foraneo, che ha portato i saluti del vescovo della diocesi Nocera –Sarno Mons. Giuseppe Giudice, il direttore del quotidiano La Città, Stefano Tamburini, la scrittrice Maria Rossi, gli storici Pietro Ernesto De Felice e Gianni Rossi, che ha portato i saluti del colonnello Giancarlo Forino, esperto di storia locale, e la partecipazione straordinaria del giornalista sportivo di Rai, Ettore Giovanelli. 

Un itinerario, un fil rouge, una telecamera: attraverso di essi comincia un viaggio reale, suggestivo, talora immaginario nel cuore di una città toccando opere d'arte, voci dei vicoli, cuori pulsanti, geometrie urbane tra muri e angoli suggestivi. Si va verso l’altro, l'altrove, l’oltre.

Si va alla ricerca dell'anima di una terra, fra monumenti e capolavori inestimabili. L'Associazione Doria Art in Progress ha regalato alla sua città...la più bella storia. Un avvincente docufilm capace di esprimere esteticamente un'idea attraverso sensazioni ed emozioni in maniera pura, con abilità e con naturalezza. Una storia in grado di innescare un dialogo con lo spettatore, una cavalcata nel tempo tra passato e presente che sembrano continuamente sfiorarsi senza mai esagerare, in un equilibrio di intuizioni future raffinate e suggestive. 

Ci sono spazi nascosti, colori, segreti, strade, persone che hanno fatto la storia, ma anche ombre che fanno riaffiorare ricordi indelebili.  Angri non è una città comune, ma unica perché con la sua storia millenaria è come un libro di storia dell'arte da sfogliare con passione e curiosità. Il documentario mostra un piccolo gioiello della Campania, da scoprire in mille attimi attraverso i borghi storici, la Collegiata, le chiese, il castello e i giardini custodi di cultura e tradizione. Una città nella città che all’alba riparte con la sua forza, le sue fatiche, le sue contraddizioni, con quei colori che sembrano sbiaditi e che assieme al sorgere del sole ritornano splendenti.

Una città, vista dall'alto, dove tutto corre in fretta: pensieri, riflessioni e immagini che si intrecciano tra luci ed ombre per diventare poi semplicemente poesia.  Angri è uno scrigno di capolavori incastonata in una terra semplice, di profonda umanità, racconta in musica la sua specificità artigiana e il suo passato glorioso la cui anima è una splendida risorsa turistica ricca d'arte e di itinerari adatti al turista di ogni età. 

E' caratterizzata da due anime contrapposte, operosa e timida la prima, mondana ed aperta la seconda, ma entrambe profondamente legata e capaci di stuzzicare gli interessi più colti.  L'obiettivo della Doria Art è investire nella creatività, nella cultura e nella formazione come volano per la crescita di un territorio, ma anche offrire la possibilità di visitare la città senza perdere il meglio e soprattutto senza perdere quella poesia che questa città sa dare sia di giorno che di notte, sia attraverso le proprie bellezze sia attraverso le vie che la animano. 

Un successo che non ci aspettavamo neppure noi e che ci ha ripagato delle fatiche spese per la realizzazione del documentario "Angri, la più bella storia" – ha dichiarato Fabio Russo -  Un ringraziamento speciale va alla Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista, in particolare a tutte le suore, che in questi mesi ci hanno accolto, supportato, incoraggiato in questo meraviglioso percorso che la nostra associazione ha intrapreso. Continueremo a lavorare con passione, dedizione e tanta umiltà. Quello di ieri è solo l’inizio. Abbiamo tante idee, tanti progetti da realizzare”.

Tre mesi fa quasi per gioco è nata l'idea di dar vita a questo film documentario che poi con grande passione ed entusiasmo è stato realizzato dall’associazione culturale DoriaArt in Progress, presieduta magistralmente da Fabio Russo, e girato dai giornalisti della webtv Angrinews: il creativo videomaker Jeanfranck Parlati che con la sua inseparabile macchina da presa ha dato vita ad uno storyboard con i suoi ritmi, le sue cadenze, le tante prospettive e le immancabili trasparenze accompagnato in questa avventura dalla penna e dalla voce del giornalista e firma del quotidiano La Città, Luigi Novi, dalla bravura del vignettista e giornalista Giuseppe Afeltra, e da Luigi D'Antuono, dal drone di Enrico Silvestri.

L’associazione ha ideato un itinerario turistico per scoprire le bellezze di Angri e dall’inizio dell’anno propone visite gratuite dai Giardini Doria al Castello, dove per due secoli ha vissuto una delle famiglie nobili più importanti d’Italia, dalla Collegiata di San Giovanni Battista, chiesa madre di Angri, alla Congrega di Santa Margherita, dal centro storico e dalla chiesetta dei Sette Santi Dormienti di Efeso fino ai luoghi del Beato Alfonso Maria Fusco, che il prossimo 16 ottobre sarà proclamato Santo da Papa Francesco. DoriaArt in Progress accoglie ogni mese centinaia di visitatori provenienti non solo da ogni angolo della Campania ma anche dalle regioni limitrofe.