SARNO, GIOVEDI' 25 MAGGIO PREMIO A GIULIO TARRO

letto 1342 volte
1-1-giuliotarro.jpg

Giovedì 25 maggio 2017 (ore 9), nel Renzullo - centro di riabilitazione Lars di Sarno (Sa), cerimonia finale della V edizione del premio internazionale Fides et Scientia dedicato a Vincenzo De Colibus, sarnese doc che nel corso della sua vita ha indirizzato i suoi studi e il suo impegno verso il bene comune, i più deboli e i più fragili. 

L’iniziativa è promossa dall’associazione medici cattolici della Campania (presidente Mario Ascolese) con il patrocinio del Comune (sindaco Giuseppe Canfora).

Quest’anno sarà premiato il virologo Giulio Filippo Tarro, Medico-virologo, Primario emerito di virologia presso Ospedale Cotugno, nomination al Nobel per la Medicina e Fisiologia più volte, allievo di Albert Bruce Sabin quando scoprì il siero antipolio. Editore in capo della rivista sui vaccini “Journal of Vaccine Research and Development”, Singapore/Pechin. Componente del Comitato Nazionale di Bioetica (che proprio sui vaccini ha redatto, nel 1995, il suo certamente più famoso testo). Nomina con decreto del Ministero della Salute 20/5/2015, quale componente del Comitato Tecnico Sanitario istituito con D.P.R. 28/3/2013, n. 44. nonché Chairman della Commissione sulle biotecnologie della virosfera WABT-UNESCO di Parigi, presidente della Fondazione internazionale Beaumont-Bonelli. che terrà una lectio magistralis dal titolo “Scienza e Umanesimo”. 

Nelle prime quattro edizioni, i riconoscimenti sono andati a Bruno Dallapiccola, Antonino Zichichi, Alessandro De Franciscis e Giulio Fanti. 

Durante la manifestazione, che si tiene anche grazie al sostegno degli assessori comunali alla Cultura e agli Eventi, Vincenzo Salerno e Dea Squillante, e della Pro Loco Sarno (presidente Aniello Annunziata), sarà conferita una borsa di studio a Matteo Micucci, giovane ricercatore europeoin Scienze Farmaceutiche, di origini bolognesi.