SCAFATI, ATTIVITA' COMMERCIALI DI SCAFATI NEL MIRINO DELLA POLIZIA MUNICIPALE, LA DENUNCIA DI VINCENZO D'ARAGONA DELL'ASSOCIAZIONE "SCAFATI CRESCE"

"CONTROLLI A SORPRESA DOPO LA MOBILITAZIONEDEI LUMINI DAVANTI AI NEGOZI. GLI AGENTI TARTASSANO ANCHE CHI PAGA REGOLARMENTE LA SOSTA"
letto 98 volte
daragonaticketsostaautoscafati.jpg

"Dopo la protesta con i lumini davanti le attività commerciali siamo finiti nel mirino della polizia municipale". Questa la denuncia di Vincenzo D'Aragona, presidente dell'associazione dei negozianti "Scafati Cresce". "Purtroppo da qualche giorno stiamo assistendo a controlli della polizia municipale che purtroppo posso definire soltanto dubbi - ha spiegato D'Aragona -. Tutto, infatti, è accaduto dopo la nostra protesta. Non vorrei pensare male, ma sicuramente a qualcuno non ha fatto piacere la nostra presa di posizione sulla polizia municipale che continua a tartassare i nostri clienti, facendoli scappare dalle nostre attività commerciali. Lo dimostrano anche immagini eloquenti, come quella di un'auto parcheggiata sulle strisce blu con tanto di sosta pagata e comunque multata dagli agenti della polizia locale".

Una questione che D'Aragona ritiene accettabile. "In questi giorni sento tanti consiglieri comunali esprimersi sulla vicenda parcheggi. Credo che si debbano fare i fatti prima di parlare. Abbiamo perso tanto tempo dall'insediamento di giunta e consiglio comunale. Servirebbero azioni concrete".