STATALE AMALFITANA, VICINANZA: "SERVE UN PIANO TRAFFICO CONDIVISO TRA SINDACI E PREFETTURA"

letto 72 volte
12-gigivicinanzacisal-3-.jpg

"Sulla Statale Amalfitana basta le rivendicazioni politiche. Per una stagione estiva che già si preannuncia in salita serve un piano traffico condiviso tra tutti i sindaci e la prefettura di Salerno". Così Gigi Vicinanza, componente della segreteria nazionale della Cisal metalmeccanici, interviene sui lavori infiniti lungo l'arteria che collega i centri della Costiera amalfitana ai capoluoghi di Salerno e Napoli.

"Il balletto di competenze tra parlamentari, Anas e ministeri è segno che la campagna elettorale è infinita anche in un periodo così drammatico come questo. Ma alle aziende e ai lavoratori chi ci pensa davvero? Dopo un anno trascorso a fare riunioni in prefettura a Salerno ancora si discute di piano traffico e di targhe alterne? Con un momento così delicato dal punto di vista economico non serve altra confusione". Per Vicinanza, dunque, prima dell'inizio di giugno serve chiarezza sul piano traffico da attuare su tutta la statale Amalfitana.

"Mettersi ancora a discutere delle disposizioni dopo ore ed ore di incontri è uno schiaffo alle istituzioni che ci rappresentano. Imprenditori e lavoratori della zona meritano rispetto e di essere governati in maniera degna. Invoco l'intervento del prefetto di Salerno, affinché chiarisca il caos che regna tra i sindaci del comprensorio".