PIP: UN NUOVO '110' A SUPPORTO DELL'URBANISTICA

La prossima settimana il Sindaco incontrerà gli imprenditori ma i soldi sono ancora in Regione
letto 103 volte
20200528-121156.jpg

Il Sindaco incontra i giornalisti sul PIP, il tanto discusso Piano di Insediamento Produttivo, tema scottante dell'ultima campagna elettorale. "Ereditiamo un lavoro della Commissione Straordinaria - dice Salvati -. Il Pip è stato adottato in Giunta il 12 marzo 2020. La settimana prossima averemo un incontro preliminare con gli imprenditori". Poi aggiunge un po' di polemica: "I problemi del Pip sono eredità del centrosinistra. La collocazione fatta all'epoca non fu felice. Le amministrazioni successive, bisogna essere onesti, sono state costrette ad andare avanti con mille difficoltà". "Abbiamo intenzione di assumere (- l'Arch. D'Amico andrà via - ndr) un 110, un tecnico per il Pip, a supporto dell'urbanistica". In realtà, ci si aspettava, vista la convocazione di una conferenza stampa, qualcosa in più. Tutto è ancora in itinere, i 7 milioni sono ancora in regione e i progetti sono ancora in lavorazione "dobbiamo consegnare tutto entro settembre" - chiarisce il consigliere con delega al Pip, Bottone "gli imprenditori non vogliono lasciare la propria Città". Quindi, in una scala da 1 a 10 per la sua realizzazione, ad oggi il PiP è ancora al punto 2, "punto 3" - corregge Bottone. Per esultare bisognerà aspettare di poter avviare le opere di urbanizzazione e una manifestazione di interesse per l'acquisto dei terreni cosa che dovrà arrivare quanto prima se si vuole concretizzare il tutto.