CAMPANIA, DI NARDO (FI): BENE COMMESSA FRANCESE A FINCANTIERI, CANDIDATI PRESIDENTI DICANO QUALE FUTURO PER CASTELLAMMARE

letto 82 volte
1-senatore-nello-di-nardo.jpg

Quanto ha investito la Regione Campania sulla cantieristica di Castellammare? Davvero Poco”.   Lo afferma Nello Di Nardo, responsabile del Dipartimento di Protezione Civile di Forza Italia Campania commentando la notizia della commessa francese grazie alla quale gli stabilimenti navali stabiesi di Fincantieri realizzeranno quattro blocchi di prua per altrettante navi della marina militare.

Per l’ex vice ministro dell'Interno “si tratta di una grande opportunità: oggi si tratta di navi militari, domani potrebbe e dovrebbe trattarsi di navi speciali, mega e giga yacht, trasformazioni navali o altro”.

I cantieri stabiesi  - ricorda quindi l'esponente di Forza Italia - vanno infatti ristrutturati mentre l'ampliamento del porto sull'altro versante permetterebbe di realizzare finalmente un bacino di costruzione con ben altre capacità produttive. Non solo tronconi di navi, ma si potrebbe tornare ai mille addetti di una volta e i nostri lavoratori potrebbero rientrare da La Spezia, Trieste e Genova”.

Fatta salva la delusione per la gestione De Luca - sottolinea Di Nardo -, è dunque opportuno chiedersi che cosa prevedono nei loro programmi per la cantieristica stabiese i candidati alla presidenza della Campania”. “E’ sulla base delle risposte a queste domande  - conclude - che il territorio dovrà fare le sue scelte di voto a settembre”.