PIÙ TRASPARENZA E PIÙ COMPETENZE (E MENO BARATTI ELETTORALI) PER LE NOMINE DI COMPETENZA DEL COMUNE DI SCAFATI

letto 100 volte
25-pd-partito-democratico.jpg

Giovedì mattina, assieme ad altri consiglieri di opposizione, abbiamo protocollato la richiesta di un ordine del giorno aggiuntivo per il prossimo Consiglio comunale.

Il 23 gennaio, dunque, la nostra assemblea cittadina sarà chiamata ad esprimersi anche sulla nostra proposta di regolamento in merito alla "nomina e designazione di rappresentanti del Comune di Scafati". In breve, per tutte le nomine che il Comune dovrà fare per quanto riguarda enti, aziende (anche consortili), istituzioni e società (controllate o partecipate) si dovranno seguire procedure e criteri trasparenti, verificabili dai cittadini e che premino sempre e comunque capacità e competenze.
Non solo tutti gli incarichi dovranno essere pubblicati sul sito del Comune assieme a relativi curricula e compensi, ma anche per la designazione stessa dovranno essere rispettate sia procedure ben precise (trasparenza nella presentazione delle domande, audizioni, valutazioni) sia parametri e requisiti stringenti in termini di competenze, onorabilità e pari opportunità.
Insomma, proponiamo che tutte le nomine del Comune abbiano l'obiettivo di servire al meglio la nostra comunità, e non quello di essere una camera di compensazione per accordi politici ed elettorali.
Siamo sicuri che su questo anche il Sindaco ed i consiglieri di maggioranza saranno d'accordo con noi.

Michele Grimaldi, Capogruppo Democratici e Progressisti, segretario PD Scafati.